Capitolo #1

Il mito degli argonauti

Vive il mito degli argonauti nel mare di Portoferraio. Ogni giorno carezza le ghiaie bianche sull’acqua trasparente della costa occidentale.

Le Ghiaie, Cala dei Frati, Padulella, Capo Bianco, Sottobomba, Seccione, Acquaviva, Sorgente, Sansone sono spiagge e scogliere bianche che da Portoferraio si susseguono, una dietro l’altra, sino al suggestivo promontorio dell’Enfola.

Da lontano i naviganti di ogni epoca avvistano il biancore di questa parte dell’Elba, che splende tra gli arbusti della macchia mediterranea e i colori cangianti dal verde all’azzurro del mare cristallino.

Capitolo #2

Porto Argo

Galleria
Portoferraio
Portoferraio

Anche il greco Giasone lo vede, mentre naviga nel Mediterraneo a capo della spedizione del Vello d’oro: la pelle di un ariete capace di volare che avrebbe avuto la facoltà di guarire dalle ferite. Possedere il Vello significava essere invincibile e governare i popoli dell'intera terra conosciuta. Desiderio di potere. Ma anche d’immortalità. 

Attratto dalle bianche scogliere, Giasone avvicina la nave Argo all’isola Aethalia, antico nome dell’Elba, e scende. Sulla riva sassi o meglio ghiaie bianche. Silenzio attorno.

Con i suoi compagni sulla spiaggia osserva incantato quanto gli dei hanno posto sul loro cammino. Parlottano, esitano e decidono di organizzare dei giochi sportivi. Durante le gare, il sudore degli argonauti screzia di macchie nere i bianchi sassi per l’eternità, in quel luogo che chiamano Porto Argo oggi spiaggia delle Ghiaie.

Capitolo #3

Riserva naturale biologica marina

E forse sono stati proprio gli dei a far sì che la spiaggia delle Ghiaie rientrasse nella riserva naturale biologica marina che ha come estremi la spiaggia delle Viste, il mare attorno all’isolotto dello Scoglietto e la spiaggia di Capobianco.

In quest’area è proibita la pesca professionale e la pesca subacquea. È permessa, invece, la pesca da terra dal tramonto all’alba. Una volta tutelata, la fauna marina si è moltiplicata indisturbata tra duri fondali alternati a sabbiosi tappeti di posidonia.

Molti sono i Diving center che con personale qualificato permettono di godere  di questa di perla nascosta con immersioni subacquee guidate in piena sicurezza.

Capitolo #4

Trasparenze

Anche dalla riva è possibile ammirare la trasparenza dell’acqua della costa occidentale di Portoferraio.

A sorpresa appaiono colori marini diversi a seconda dei fondali. Ghiaie bianche, sabbia mista a banchi di posidonia, scogli a pelo d’acqua creano verdi, turchesi, azzurri di ogni tonalità e limpidezze così nitide da far vedere a occhio nudo banchi di pesci. Uno scenario spesso paragonato a quello dei Caraibi, anche perché si nuota in mezzo a pesci di ogni varietà. 

Tutto questo in ogni spiaggia dalle ghiaie punteggiate di nero: Le Ghiaie, Cala dei Frati, Padulella, Capo Bianco, Sottobomba, Seccione, Acquaviva, Sorgente, Sansone che, con la spiaggia delle Viste proprio sotto Portoferraio, sono intervallate tra loro da scogliere e rocce che formano piscine naturali, uno scenario da mito appunto.

Fotografia di: Ilaria Poggiani